SI CELEBRA ANCHE A BARCELLONA P. G. LA GIORNATA MONDIALE DELLA POESIA

La Giornata Mondiale della Poesia è stata istituita dalla XXX Sessione della Conferenza Generale Unesco nel 1999 e celebrata per la prima volta il 21 marzo seguente. La data, che segna anche il primo giorno di primavera, riconosce all’espressione poetica un ruolo privilegiato nella promozione del dialogo e della comprensione interculturali, della diversità linguistica e culturale, della comunicazione e della pace. Continua a leggere

IL BALLETTO DI MOSCA SUL PALCO AL “MANDANICI” CON IL CLASSICO DEI CLASSICI “IL LAGO DEI CIGNI”

Barcellona Pozzo di Gotto (ME) – E’ il classico per eccellenza. Lo spettacolo a cui si pensa quando si pensa al balletto. E a portarlo in scena al Teatro Comunale “Placido Mandanici” di Barcellona Pozzo di Gotto, in calendario per il cartellone curato dal Direttore Sergio Maifredi, sarà un ensemble di assoluto prestigio, il Balletto di Mosca. .

balletto-di-mosca-il-lago-dei-cigni-5Sulle musiche di Tchaikovsky e le coreografie di Marius Petipa, i solisti Andrei Sorokin e Kristina Kochetova e il grande corpo di ballo della compagnia daranno vita il 9 dicembre alle ore 21 a “Il Lago dei Cigni”, forse il balletto più famoso del mondo, che continua a mantenere intatto tutto il suo fascino per l´atmosfera lunare che accompagna l´apparizione di Odette, per il doppio ruolo di Odette-Odile, cigno bianco e cigno nero, per l´eterna lotta fra il Bene e il Male.

SONY DSC

La trama, decisamente romantica, racconta la storia della principessa Odette che un perfido sortilegio del malefico mago Rothbart, a cui la principessa ha negato il suo amore, costringe a trascorrere le ore del giorno sotto le sembianze di un cigno bianco. La maledizione potrà essere sconfitta soltanto da un giuramento d’amore. Il principe Sigfrid si imbatte nottetempo di Odette, se ne innamora e promette di salvarla. Ad una festa nella reggia di Sigfrid il mago presenta sua figlia che ha assunto le sembianze di Odette al principe che, convinto di trovarsi al cospetto della sua amata, le giura eterno amore. A quel punto Il mago rivela la vera identità della fanciulla e Odette, destinata alla morte, scompare nelle acque del lago. Sigfrid, disperato, decide di seguirla: è proprio questo suo gesto a rompere l’incantesimo consentendo ai due giovani innamorati di vivere per sempre felici.

balletto-di-mosca-il-lago-dei-cigni-1Il Balletto di Mosca riunisce ballerini provenienti dalle migliore accademie di danza di Mosca, San Pietroburgo, Ufa, Perm, e vincitori di concorsi internazionali di balletto, si avvale di prestigiose collaborazioni con etoile provenienti dei migliori Teatri Stabili di Mosca, San Pietroburgo, Ekaterinburg e ha riscosso successo in tutto il mondo (Francia, Spagna, Australia, Nuova Zelanda, Stati Uniti, Israele, Cina). L’attuale direttore artistico della Compagnia è Timur Gareev, ex solista del Teatro dell’Opera e Balletto di Novosibirsk.

Taobuk Festival e Ang a caccia di giovani scrittori, reporter e promotori culturali sui temi del confronto con l’altro e del dialogo tra culture – Scadenza 31 luglio

Giovani TaobukTaobuk Festival e Ang a caccia di giovani scrittori, reporter e promotori culturali
sui temi del confronto con l’altro e del dialogo tra culture
Fino al 31 luglio aperte le iscrizioni al contest “Noi e gli Altri” e al Taobuk Talent Scouting

img contest noi e gli altriDare voce alle giovani generazioni, ai loro sogni e alla loro creatività, valorizzare il talento e il protagonismo, giovanile, realizzare iniziative per la crescita culturale e sociale di ragazzi e ragazze. Su questi obiettivi si sono trovati in sintonia Taobuk – Taormina International Book Festival e l’Agenzia Nazionale per i Giovani, realtà da sempre impegnate a favorire l’integrazione culturale e diffondere la passione per la cultura. Consapevoli del prezioso impulso creativo che i giovani possono apportare, lanciano così due iniziative per ragazzi e ragazze tra i 18 e 30 anni, dedicati ai temi del confronto e del dialogo: il contest “Noi e gli Altri” e il Taobuk Talent Scouting. Ispirati al concept “Gli altri”, che caratterizzerà la VI edizione di Taobuk festival (10-17 settembre, Taormina), i concorsi sono aperti fino a domenica 31 luglio e si rivolgono ai giovani che abbiano aderito a un progetto di mobilità in Europa, e lo vogliano raccontare, o che abbiano un’idea nel cassetto riguardante la scrittura, la musica, la fotografia, il cinema o la lettura, e desiderino condividerlo.
Il contest “Noi e gli Altri” è rivolto ai giovani che abbiano condiviso un’esperienza di mobilità in Europa nell’ambito del progetto Erasmus o nel servizio volontario europeo o in partenariati e altri programmi comunitari. Due le sezioni del concorso: racconto breve e reportage giornalistico. I partecipanti potranno esplorare i concetti di alterità e confronto, accoglienza e tolleranza visti come essenziali nella costruzione di una cultura del dialogo tra le civiltà. «Un contest per parlare della loro esperienza in Europa come occasione di felice incontro e sintesi di tradizioni, linguaggi, culture – spiega Giacomo D’Arrigo, direttore dell’Agenzia Nazionale per i Giovani. Per evidenziare come la loro esperienza li abbia arricchiti, non solo dal punto di vista personale e professionale, ma anche umano, culturale e sociale determinando così una crescita per tutti Noi. Chi meglio delle nuove generazioni conosce l’Europa? Chi è più europeo di un giovane ragazzo di 19 anni che si trova a Londra, a Parigi, a Sofia oppure a Berlino, tramite il Servizio Volontario Europeo? Chi più di uno studente Erasmus di 20 anni può sapere cos’è il sogno europeo?».
Gli elaborati non dovranno superare 5400 battute (spazi inclusi) e dovranno essere inviati all’indirizzo email [email protected] entro il 31 luglio per essere valutati da una giuria composta da Taobuk, Ang ed esponenti del mondo della narrativa e dell’editoria. Il contest prevede un vincitore per sezione e dieci menzioni d’onore che saranno proclamati attraverso i canali ufficiali del festival (social e sito) ad agosto 2016. Il miglior racconto, il miglior reportage giornalistico e le dieci menzioni saranno pubblicati sul quotidiano La Gazzetta del Sud e sul sito www.taobuk.it. Inoltre, i due vincitori saranno ospitati a Taormina nelle giornate di sabato 10 e domenica 11 settembre in occasione della serata inaugurale di Taobuk Festival e ai successivi incontri con scrittori, autori, giornalisti. Tutte le info alla pagina web: http://www.taobuk.it/il-festival/noi-e-gli-altri.
Via libera alle idee con il Taobuk Talent Scouting che invita i giovani a ideare un progetto culturale per il festival Taobuk, sempre ispirato al tema “Gli Altri” e quindi al rapporto con la diversità, al confronto con l’alterità, alle interazioni con il prossimo. Una gara di creatività rivolta a ragazzi e ragazze anche non laureati, che potranno presentare le proprie proposte nei settori di cultura, spettacolo, comunicazione e promozione della lettura: dal video-making alla fotografia dal giornalismo alla scrittura e critica letteraria, dai social media, ai laboratori per bambini. La qualità e la fattibilità dei progetti saranno i criteri in base ai quali saranno valutate le proposte. I vincitori saranno ospiti del Festival sabato 10 e domenica 11 settembre, in corrispondenza dell’apertura della VI edizione, e potranno mettersi in gioco collaborando con gli organizzatori. Il form per le iscrizioni, da compilare entro il 31 luglio, è alla pagina web: http://www.taobuk.it/il-festival/taobuk-talent-scouting/#form-adesione-talent.
Info: www.taobuk.it – [email protected] – 349.2809383

Messina, domani s’inaugura la mostra di Lillo Messina

lillo messinaSi inaugura domani sabato 21 maggio alle ore 18 al PalaCultura

​della città dello Stretto ​

l’antologica di Lillo Messina, “Messina per Messina. Il viaggio infinito”. In mostra 96 opere dal 1962 al 2016. L’antologica, in programma per “Le Scalinate dell’Arte”​ (​progetto pluriennale con il Comune di Messina come capofila e la società Team Project come partner, finanziato nell’ambito del Po Fesr Sicilia 2007-2013​)​ Continua a leggere

Maria Madre di Misericordia le opere di Guadagnuolo

L’Anno Santo della Misericordia si aprirà, per volere di Papa Francesco, martedì 8 dicembre 2015 solennità dell’Immacolata Concezione ed Apertura della Porta Santa della Basilica di San Pietro, (nel cinquantesimo anniversario della chiusura del Concilio Ecumenico Vaticano II) e durerà fino alla festa di Cristo Re, il 20 novembre 2016. Ci piace illustrare nel segno dell’estetica dell’arte, l’occasione che offre questo grande Evento con le opere dedicate alla Madonna del noto artista Francesco Guadagnuolo che ci ha permesso di pubblicarle. Egli ha inoltre realizzato altre due mostre sul tema della Misericordia che saranno allestite in tutto il periodo dell’Anno Santo partendo da Roma ed itineranti in diverse città italiane. Continua a leggere