“Nella terra di nessuno”- Mostra fotografica

nella terra di nessunoSanta Lucia del Mela. Dopo il successo ottenuto dalla mostra “STORICA” di Santina Alleruzzo continuano gli eventi creati dal Laboratorio 29 con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Santa Lucia del Mela.
Sabato 1 febbraio 2014 nel Palazzo ex carcere Borbonico alle ore 18.30 s’inaugurerà la mostra fotografica “Nella terra di Nessuno” di Antonino Gitto “GAP”. Continua a leggere

Patti! AQUINO & IL TEATRO – “Un’operazione culturale di livello”

giordana-zanetti_scenaIMG_9217_thumb_medium320_170“Aisthesis/ Percezioni” .Parla il sindaco di Patti sulla nuova stagione teatrale promossa dall’amministrazione comunale e diretta da Anna Ricciardi.

Mentre stringono i tempi per la “prima” della nuova stagione teatrale che si avvierà il 23 gennaio, e la campagna abbonamenti va avanti, è Mauro Aquino, sindaco di Patti, che oltre ad essere un amministratore e anche un attento osservatore della vita sociale e delle aspettative dei giovani, non solo del luogo, a parlare di cosa questa stagione artitistico-culturale, con il suo cartellone, rappresenta.

patti teatro 2014Un’analisi che guarda avanti, che guarda intorno, che incastona l’evento “teatro” in altro, in un costante movimento che sta vedendo Patti protagonista in quello che in tanti defiscono “un vero risveglio”.

“Sono orgoglioso di inaugurare la terza stagione del Teatro Comunale Beniamino Joppolo – dice il Sindaco – l’operazione culturale che prese avvio all’inizio della mia sindacatura e che oggi si presenta sempre più come realtà vivace e prolifera”

E continuando: “L’attenzione e la cura nei confronti della cultura di quest’amministrazione non è stata marginale, per quanto mi riguarda anzi è diventata  preminente   in un momento storico così lacunoso e di risorse e di programmazione; la  diffusione della cultura, infatti, è essa stessa servizio pubblico e la cultura  un diritto”.

“Il mio pensiero – continua Mauro Aquino – si rivolge  soprattutto ai  ragazzi delle scuole pattesi e dell’hinterland che hanno la possibilità di vedere da vicino artisti di caratura nazionale. E a loro sono state dedicate delle giornate in cui proprio i protagonisti terranno lezioni e seminari preparatori agli spettacoli”.

Quindi il Teatro come crescita.

Sarà dunque una programmazione organica, varia dove lo spazio al teatro sarà condiviso tra compagnie “nazionali” e quelle locali che hanno tanto da dire e che grazie a questospazio ed a altri contenitori che si sono determinati e creati trovano luoghi per proporsi, confrontarsi, sperimentare.

E tornado alla rassegna che sta per avviarsi Aquino sottolinea anche quella che definisce un’attualità economica: “A questo si aggiunge il consapevole abbassamento dei tickets d’ingresso non solo per i giovani ma anche per tutti coloro che vogliono partecipare agli spettacoli, tenuto conto del momento economico delicato e difficile”.

Quindi si sofferma sulla “funzione  sociale del Teatro che si rinnova attraverso il contatto diretto tra pubblico e artisti; crediamo così – dice – che questa operazione possa autoalimentarsi e generare nuova arte e nuovo interesse tra il pubblico”.

Ovviamente il cartellone ha dovuto fare i conti con i bilanci, sempre asfittici, del Comune.

Anna Ricciardi la direttrice artistica della manifestazione, ha fatto appello a professionalità, impegno, amicizie, investimenti sul futuro, voglia di fare delle compagnie, dei professionisti, degli artisti, che ci sono voluti essere,  per metter in piedi un cartellone certamente all’altezza delle aspettative, che consolida Patti come punto di riferimento per tanti e che guarda già all’estate ed a Tindari.

DSC_0353E di questo il sindaco ne è consapevole, e giusta gratifica la professionali della Ricciardi,  affermando anche: “Certamente  le risorse investite hanno tenuto conto delle esigenze del nostro comune ma non per questo si è assottigliata  la qualità, caratteristica pregnante di questa stagione che guarda da un lato alla tradizione  e dall’altro alla ricerca contemporanea”.

E aggiunge concludendo, sottolineando che quanto Patti si appresta a vivere è possibile “grazie oltre alla professionalità di Anna Ricciardi anche ll’impegno  degli uffici e delle imprese, che facendo da sponsor, hanno creduto nel progetto teatro-cultura-territorio e che per questo vanno ringraziate insieme al pubblico,- il vero protagonista di questa rassegna –  che oltre ad acquistare l’abbonamento, seguire gli spettacoli, gratifica con la sua presenza chi organizza, chi c’è sul palco, e chi lavora dietro le quinte, con una partecipazione che difventa poi fare gruppo“.

Un pubblico che anno dopo anno diventa sempre più numeroso.

Quindi quando la città risponde i sacrifici diventano sopportabili, meno gravosi, ed è come l’applauso di fine spettacolo, un tonificante rigenerante che fa guardare con più ottimismo alle future “scommesse”.

 

teatro_patti_2013_2014_thumb_medium340_479IL CARTELLONE
23 GENNAIO

RENATO CAMPESE IN”MACHBETH”

LIBERAMENTE TRATTO DA W.SCHAKESPEARE REGIA STEFANO MOLICA

PRODUZIONE TEATRO DEI DUE MARI IN COLLABORAZIONE CON IL COMUNE DI PATTI

 

6 FEBBRAIO

NICOLA OTERI IN CONCERTO

LA CHITARRA DANZANTE
17 FEBBRAIO

 ANDREA GIORDANA E GIANCARLO ZANETTI IN

“IL BELL’ANTONIO”DI VITALIANO BRANCATI

ADATTAMENTO TEATRALE DI ANTONIA BRANCATI E SIMONA CELI

REGIA GIANCARLO SEPE

 

26 FEBBRAIO

DIABLOGUES/COMPAGNIA VETRANO – RANDISI
“TOTÒ E VICÉ” DI FRANCO SCALDATI

REGIA ED INTERPRETAZIONE DI ENZO VETRANO E STEFANO RANDISI

 

11MARZO

MASSIMO DAPPORTO.BLAS ROCA REY. SUSANNA MARCOMENI IN LADRO DI RAZZA DI GIANNI CLEMENTI

REGIA MATTOLINI

 

DSC_035727 MARZO

SPECIAL FAUSTO MESOLELLA (AVION TRAVEL) IN CONCERTO

“LIVE AD ALCATRAZ”

 

10 APRILE

LA COMPAGNIA IL SIPARIO IN “IL MORTO ASSICURATO”

REGIA PEPPINO BISAGNI

30 APRILE

“DORMI CHE È ANCORA NOTTE”

 OMAGGIO A VINCENZO CERAMI

REGIA SIMONE PETRALIA

 

22 MAGGIO

“PAESAGGIO UMANO” *

PROGETTO DI PATRIZIA BELLITTI-GIUSEPPE PUCCI ROMEO

A CURA DI GYMNICA CONTEMPODANZA