CORSO SUL FUND RAISING PER LE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO

IL FUND RAISING PER LE ORGANIZZAZIONI DI VOLONTARIATO

Al CESV Messina corso di formazione sulla raccolta fondi, iscrizioni entro l’11 giugno

Messina – Il Codice del Terzo Settore definisce il fund raising, ovvero le attività di raccolta fondi a finalità sociale, un’attività “necessaria, e non residuale, delle organizzazioni di volontariato” che, dal canto loro, sperimentano da sempre la sua valenza strategica per garantire nel tempo la sostenibilità delle attività realizzate e da realizzare. Per rafforzare le competenze teoriche, metodologiche e comunicative degli operatori e per promuovere una cultura della raccolta fondi come attività complessa, strategica e sostenibile nel lungo periodo, il CESV – Centro Servizi per il Volontariato di Messina organizza dal 15 giugno il corso di formazione “Il fund raising per le organizzazioni di volontariato”. Continua a leggere

Inps, il concorso per 967 funzionari consulenti di protezione sociale

É previsto l’inserimento nei ruoli del personale Inps come funzionari di area C, posizione economica C1. Domande solo per via telematica, scadenza 28 maggio

Un nuovo concorso pubblico per 967 funzionari dell’Inps. Il bando è stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale e si riferisce a posti di consulente protezione sociale, destinati ad essere inseriti nei ruoli del personale Inps come funzionari di area C, posizione economica C1. Le domande vanno inviate entro il 28 maggio 2018. Al concorso possono partecipare coloro che, alla data di scadenza del termine di presentazione delle domande, sono in possesso di una laurea magistrale. Il concorso prevede due prove scritte ed una orale. Se le domande di partecipazione saranno più di diecimila, viene spiegato, sarà fatta una preselezione dei candidati.

Come fare

Le domande di partecipazione devono essere presentate esclusivamente in via telematica, mediante la specifica applicazione disponibile sul sito internet dell’Inps, utilizzando il Pin Inps, oppure il Sistema pubblico di identità digitale (Spid), o anche la Carta nazionale dei servizi (Cns). Il concorso viene bandito, sottolinea lo stesso Istituto di previdenza, «in contemporanea all’emanazione del decreto del Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione, adottato di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, con il quale viene autorizzata la spesa per nuove assunzioni di personale a tempo indeterminato in alcune amministrazioni pubbliche, fra cui l’Inps, che entro il 2020 potrà così assumere ulteriori 455 funzionari C1».

Mediaset Lavora con noi: selezioni e casting

Vi piacerebbe lavorare in Mediaset?

Il noto Gruppo controllato dalla famiglia Berlusconi offre interessanti opportunità di lavoro in televisione, sia negli studi e che negli uffici dell’azienda. Sono aperti anche nuovi casting per partecipare ai programmi televisivi.

Ecco le selezioni attive e come candidarsi.

IL GRUPPO

Mediaset SpA è un’azienda privata italiana, attiva nell’ambito dei media e della comunicazione. Opera nella produzione e distribuzione televisiva in libera visione (free to air, FTA) e a pagamento (pay-tv e pay per view), nella comunicazione pubblicitaria, nella produzione e distribuzione cinematografica e multimediale, e in altri settori. Il Gruppo nasce nel 1978, quando Silvio Berlusconi inaugura una Tv locale di nome Telemilano che, due anni dopo, prende il nome di Canale 5 e inizia le trasmissioni su tutto il territorio nazionale. Oggi è una multinazionale, con filiali soprattutto in Spagna, quotata alla Borsa Italiana. Mediaset ha sede principale a Cologno Monzese e Segrate, presso Milano, e a Roma. Conta circa 5.519 collaboratori e vede, come azionista di maggioranza, la holding Fininvest,presieduta da Marina Berlusconi. Continua a leggere

EXIMIA PLATINUM, Multitecnologia all’Avanguardia Antiage & Lifting – Trattamenti speciali viso esclusiva Venus Beauty Barcellona P.G. **0909703680

Eximia Specialist Venus Beauty Tonina Antonuccio !!

EXIMIA PLATINUM, Multitecnologia all’Avanguardia!!
Una multitecnologia all’avanguardia, che raggiunge la perfezione attraverso i suoi effetti straordinari in termini di Body Contouring. Eximia HR77 è la soluzione non-invasiva, innovativa ed evoluta per ridurre l’adipe, migliorare l’ossigenazione, eliminare i centimetri in eccesso, modellare e rassodare, contrastare gli effetti della cellulite, tonificare e ringiovanire pelle e tessuti. Eximia HR77 la bellezza in senso assoluto attraverso il benessere, senza tempi lunghi ne procedure invasive.
Benefici del trattamento:
– Riduzione delle rughe
– Pelle più elastica e tonica
– Sollevamento, tonificazione e rassodamento dei muscoli
– Riduzione delle rughe
– Duratura riduzione del grasso e della circonferenza
– Riduzione della cellulite
– Riduzione delle cicatrici da acne
– Marcato drenaggio linfatico
– Migliora la circolazione sanguigna e l’ossigenazione dei tessuti
E X I M I A partner V E N U S Beauty!!
Antiage & Lifting Trattamenti speciali viso**
In Esclusiva presso Venus Beauty!!
Barcellona P.G. **0909703680
#hair #hairstyle #haircolor

Finanziamenti Nuove Imprese a Tasso Zero – 190 milioni per startup giovanili e femminili

Tanti i fondi previsti da recenti decreti per finanziare senza interessi nuove imprese giovanili e femminili in tutta Italia.

 

Finanziamenti a tasso zero, fino al 75% degli investimenti, per avviare un micro o piccola impresa condotta da giovani tra i 18 e i 35 anni o dadonne. E’ la ricetta proposta dalla misura Nuove imprese a tasso zero per stimolare l’autoimprenditorialità in Italia, con un budget di tutto rispetto: 190 milioni di euro, disponibili per l’intero territorio nazionale.

Lo strumento ha già permesso di finanziare 171 progetti, ma a muoversi per ottenere finanziamenti finora sono state solo poche Regioni, con Campania, Lazio e Sicilia a spartirsi da sole la fetta più grande della torta. Nelle altre Regioni, invece, i candidati scarseggiano, e in alcune, soprattutto al Nord, non risultano ancora progetti finanziati.

Cos’è Nuove imprese a tasso zero

Nuove imprese a tasso zero rappresenta il restyling della misura Autoimprenditorialità di cui al decreto legislativo n. 185 del 2000, Titolo I, ma a differenza di questa, oltre che ai giovani tra i 18 e i 35 anni, si rivolge anche alle donne, senza limiti di età.

I progetti d’impresa finanziabili possono riguardare la produzione di beni nei settori industria, artigianato e trasformazione dei prodotti agricoli, la fornitura di servizi alle imprese e alle persone, ilcommercio di beni e servizi e il turismo. In più, se di particolare rilevanza per lo sviluppo dell’imprenditoria giovanile, possono essere ammessi anche progetti imprenditoriali nella filiera turistico-culturale, dalla valorizzazione del patrimonio al miglioramento dei servizi di ricettività e accoglienza, e nel campo dell’innovazione sociale.

I finanziamenti coprono fino al 75% delle spese sostenute, entro un tetto massimo di 1,5 milioni investiti, e sono concessi a tasso zero per un periodo di otto anni. Il 25% residuo può essere garantito con risorse proprie o mediante finanziamenti bancari. Tra l’altro, grazie alla convenzione sottoscritta da Ministero dello Sviluppo economico, Invitalia e ABI, le agevolazioni possono erogate anche sulla base difatture di acquisto non quietanzate tramite l’utilizzo di conti correnti vincolati.

Le agevolazioni possono essere richieste sia dapersone fisiche pronte a costituire una società entro 45 giorni dall’ammissione all’aiuto, che dasocietà costituite da non più di 12 mesi rispetto alla data di presentazione della domanda.

190 milioni di euro per l’avvio d’impresa

Dall’apertura dello sportello per la presentazione delle domande, il 13 gennaio 2016, Nuove imprese a tasso zero ha già permesso di finanziare 171 progetti.

A disposizione, però, ci sono ancora circa 190 milioni di euro, disponibili per iniziative imprenditoriali in tutta Italia. L’avviso, partito con una dotazione iniziale di 50 milioni di euro, è stato infatti rifinanziato con oltre 100,9 milioni di euro a valere sul Programma operativo nazionale Sviluppo imprenditoriale locale (PON SIL) 2000-2006 e con risorse del Piano di Azione e Coesione Campania.

Ulteriori fondi sono stati previsti dalla Legge di Bilancio 2017, che ha destinato al regime di aiuto 47,5 milioni di euro per l’annualità in corso, portando le disponibilità totali a circa 190 milioni di euro. In più, sempre in legge di Bilancio sono stati previsti altri 47,5 milioni a favore della misura per garantire la continuità dei finanziamenti anche nell’annualità 2018.

Campania, Lazio e Sicilia sul podio per finanziamenti ottenuti

Le iniziative finanziate, alla data del 1° marzo 2017, sono 171, per un totale di 42 milioni di agevolazioni concesse, che hanno permesso di attivare investimenti per complessivi 65 milioni di euro.

Se si guarda alle tipologie di investimento a prevalere sono i settori della manifattura intesa come produzione di beni (59 progetti) e dei servizi alla persona (48), seguiti dal commercio (25) e dal turismo (22). Più contenuti gli investimenti nei settori dei servizi alle imprese (7), della trasformazione agricola (6), delle attività turistico-culturali (3) e dell’innovazione sociale (1).

La fascia di età più attiva è quella compresa tra i 25 e i 36 anni, con 106 iniziative proposte da uomini e 73 da donne. Segue la fascia 36-50 anni, in cui però il rapporto si inverte, con 90 donne beneficiarie e 40 uomini. Più modesta la partecipazione nelle fasce under 25 (28 uomini e 26 donne) e over 50 (23 uomini e 36 donne).

A livello territoriale, si distingue principalmente la Campania con 76 progetti finanziati, seguita dalLazio (25 progetti) e dalla Sicilia (23). Complessivamente al Sud fanno riferimento 126 dei 171 progetti finanziati, contro i 45 del Centro Nord, dove alcune Regioni risultano ferme a quota zero: è il caso della Liguria, del Piemonte, del Trentino Alto Adige e della Valle d’Aosta, ma anche dell’Umbria e delle Marche. Le altre Regioni hanno portato a casa qualche risultato, ma si tratta di numeri contenuti, dagli 8 progetti finanziati in Lombardia a uno solo in Friuli Venezia Giulia.

Oltre alle 171 iniziative imprenditoriali già ammesse ai finanziamenti, il soggetto gestore della misura,Invitalia, ha ancora in esame 363 domande in corso di valutazione, mentre 784 business plan non sono stati ammessi e 177 istanze risultano sospese.

L’assegnazione dei finanziamenti, infatti, non si arresta fino all’esaurimento delle risorse finanziarie: il bando è sempre aperto e le domande vengono valutate in base all’ordine di presentazione entro 60 giorni dalla data di presentazione o di completamento in caso di successive integrazioni.

 

Vai alla fonte del post https://www.fasi.biz/it/notizie/approfondimenti/15925-finanziamenti-nuove-imprese-a-tasso-zero-190-milioni-per-startup-giovanili-e-femminili.html#

Lavoro offro 360,000 euro all’anno,nessun turno di notte, fine settimana libero e tre mesi di ferie

lavoro-newsLavoro offro 360,000 euro all’anno,nessun turno di notte, fine settimana libero e tre mesi di ferie.  Eppure nessuno vuole questo lavoro.

Succede in Nuova Zelanda, a Tokoroa un paese di 13.000 abitanti, nella regione di Waikato. Un medico di 61 anni, Alan Kenny, stressato per il troppo lavoro, ha messo un annuncio chiedendo un aiuto ad un collega, un altro medico. Alan, aiutato dalla figlia che studia medicina, non può fare vacanze, perché in zona i suoi colleghi scarseggiano, perciò ha preso la decisione di dividere il suo lavoro con qualcun altro. Continua a leggere

Supplenze a Scuola, i posti di lavoro disponibili per l’anno scolastico 2014/2015

giovani scuola2Possibilità di impiego per varie figure professionali per l’anno scolastico in corso 2014/2015. Le opportunità che si prospettano non sono solo per l’Italia, infatti con messaggio del 30 ottobre 2014, il Ministero degli Affari Esteri ha comunicato l’elenco dei posti di contingente nelle sedi estere disponibili per l’anno in corso. Continua a leggere

LAVORO Bankitalia apre le porte Concorso per 60 posti

Le domande entro l’11 dicembre.

banca-ditaliaPALERMO – La Banca d’Italia ha pubblicato un bando di concorso per l’assunzione, a tempo indeterminato, dopo un periodo di prova semestrale, di 60 laureati che entreranno con il grado di coadiutore. Il bando, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, prevede nello specifico l’assunzione di 35 coadiutori con orientamento nelle discipline economico-aziendali, 15 con orientamento nelle discipline giuridiche e 10 con orientamento nelle discipline statistiche e/o matematico-finanziarie.

Continua a leggere