Basket serie A – Orlandina, Griccioli: “Concesso troppo a rimbalzo. Le assenze non ci fermeranno”

orlandina - reggio emiliaLa Grissin Bon Reggio Emilia batte l’Upea Capo d’Orlando e guarda tutti dall’alto in basso perchè la vittoria conquistata tra le mura amiche le permette di agganciare l’Umana Reyer Venezia in vetta alla classifica del massimo campionato di pallacanestro. Sono i giovani italiani Della Valle e Mussini a trascinare i reggiani che hanno allungato nel corso del secondo tempo, approfittando di una serata discontinua al tiro da parte degli avversari. Stato d’animo opposto per l’Upea Orlandina in preda alle classiche montagne russe, dopo la splendida affermazione contro la Dinamo Sassari infatti a distanza di cinque giorni al PalaBigi matura il sesto ko in stagione. Continua a leggere

Euforia Orlandina. Griccioli: “La difesa ha segnato un punto di svolta”

orlandina basket2Impresa d’altri tempi. Non ci sono altre parole per definire quello di cui è stata capace di fare l’Upea Orlandina sul parquet amico del PalaFantozzi. A capitolare è stata unaDinamo Sassari che a lungo ha accarezzato il sogno del colpo in Sicilia e dimostrato le sue qualità ma che ha peccato nel non saper chiudere la sfida quando nel corso del terzo quarto ha toccato i tredici punti di vantaggio sul punteggio di 44-57. In sala stampa rabbuiato è apparso il grande ex Meo Sacchetti: “Abbiamo avuto un passaggio a vuoto che ha riportato in partita l’Upea, abbiamo cercato di fermare Freeman, non abbiamo sfruttato l’errore di Soragna. I giocatori di casa si sono esaltati, una squadra come la nostra però dovrebbe chiudere prima la partita, essere piu cinica, non siamo riusciti a muovere la palla nel momento decisivo, cercare qualche penetrazione in piu, dobbiamo crescere di piu ed evitare cali di tensione ed aggressività. Solo 9 tiri dall lunetta, non siamo riusciti a ad essere intensi, la presenza di Henry chiaramente ha dato fiducia all’Orlandina, ma d’altronde Archie ha fatto un solo punto così come Freeman ha segnato poco. Brillantezza a sprazzi la definirei, Dyson intenso in difesa e Logan ha trovato pochi canestri, forse abbiamo accusato un po’ di fatica per l’impegno di Eurolega.

Il ritratto della felicità è invece quello raffigurante il volto di Giulio Griccioli che festeggia il terzo successo in campionato ed il secondo consecutivo su Sassari dopo quello ottenuto in pre stagione. Il tecnico paladino ringrazia il cuore dei suoi ragazzi e l’intensità profusa che dimostra come la squadra stia bene nonostante alcune assenze di troppo nel roster.  
“Partita sopra le righe da un punto di vista fisico, abbiamo fatto una buona settimana di allenamenti, a parte qualche minutoo nel secondo quarto siamo stati sul piano partita scegliendo di provare il gioco interno, ma la chiave della partita è stata la difesa, togliendo aLogan l’uscita dai blocchi, con Sek Henry bravo a limitare. Senza Nicevic e Archie fuori per falli siamo stati bravi ad andare a lottare a rimbalzo nonostante la loro forza, i ragazzi sono stati bravi a dare il massimo, abbiamo avuto la consapevolezza di poter fare quel qualcosa in più che ci ha portato alla vittoria. Partita spartiacque della stagione? Abbiamo fatto allenamento in 10 solo due settimane, dobbiamo recuperare gli infortunati e continuare a lavorare. Ci sono sfuggite partite per poco nelle prime sette giornate, dobbiamo credere che possiamo fare meglio. Hunt ha giocato con grande energia (18+18), deve essere piu tranquillo ai liberi, ma è umile e ha una grande intensità in campo.Freeman è stato raddoppiato sistematcamente ma è stato bravo a muovere la palla. Siamo reduci da una settimana di infortunati ma abbiamo la consapevolezza di poter fare e dare tanto. Abbiamo trovato buone soluzioni in attacco, ma la chiave della partita è stata la nostra difesa. Abbiamo tolto a Logan gli spazi e con l’aiuto di Sek abbiamo cercato di limitare il ritmo di Dyson. Abbiamo fatto quello che dovevamo, la guerra a rimbalzo e ad ogni possesso. È una grande soddisfazione per noi anche perchè volevamo premiare il pubblico che ci è stato vicino oggi. Abbiamo chiesto pazienza, abbiamo sciupato qualche buona occasione, ma oggi siamo felici. Facciamo un lavoro egregio in palestra, ma le volte che ci siamo allenati in 10 sono state davvero poche. Colgo l’occasione per ringraziareStefano Marisi che ci ha permesso di lavorare al meglio fino ad oggi. Spendo una parola doverosa su Hunt che sta mettendo in campo un’energia paurosa, quasi da Eurolega, ha chiuso con 18 punti e 18 rimbalzi, ma non è solo questo il dato che da l’idea della sua prova. Deve ancora lavorare su tanti aspetti, ma con quest’umiltà può andare lontano. AncheBrad ci ha messo l’energia giusta, questo è il lavoro che vogliamo da questi ragazzi e che anche loro possono chiedersi”.

Orlandina: Freeman, Archie ed Hunt figurano ai primi posti delle classifiche di rendimento

orlandina basketSette giornate trascorse nel campionato di serie A Beko e per l’Upea Orlandina gli americani del quintetto Austin FreemanDominique Archie e Dario Hunt rimangono ai primi posti della Top 10 per media PuntiValutazione e Rimbalzi. Un segnale positivo e che da fiducia alla squadra ed a tutto l’ambiente paladino nonostante i risultati della prima squadra non stiano arrivando con la necessaria continuità. Il dato rappresenta uno sprone a fare sempre meglio in vista del posticipo di lunedì sera del PalaFantozzi contro la corazzata Dinamo Sassari, impegnata venerdì in Eurolega contro l’Efes Istanbul. Continua a leggere

L’Orlandina ospite d’onore al 30° anniversario della Coppa dell’Autonomia. Sindoni: “Presenti nel nostro territorio”

L’Orlandina ospite d’onore al 30° anniversario della Coppa dell’Autonomia. Sindoni Presenti nel nostro territorio”Non c’era modo migliore che festeggiare un’importante vittoria come quella ottentuta sullaPasta Reggia Caserta a pochi chilometri di distanza e sentirsi ugualmente a casa. L’Upea Orlandina infatti non dimentica le proprie radici col territorio circostante ed ha ricoperto il ruolo di “special guest” alla Coppa dell’Autonomia Torrenovese nel giorno celebrativo del 30° Anniversario.

I paladini nell’impianto del PalaTorre insieme ai padroni di casa dellaCestistica Torrenovese (matricola in serie D), Nuova Agatirno (società satellite di serie C Regionale) e Minibasket Milazzo (C Nazionale), si sono presentati al gran completo insieme alla società, lo staff tecnico ed anche alla mascotte Dino Il Paladino ad allietare una serata promozionale per tutto il nostro movimento cestistico provinciale. Meriti al Comune di Torrenova e alla Cestistica Torrenovese per l’iniziativa che ha visto sul parquet la disputa di un torneo triangolare tra alcune delle realtà cestistiche d’eccellenza del nostro terrtiorio. Per la formazione del presidnete Sindoni oltre al lato sporitvo spazio anche alla promozione del proprio marchio con la consegna di diversi ticket omaggio in vista del big match in programma lunedì 1 dicembre contro la Dinamo Sassari, iniziativa apprezzata dagli spettatori che hanno trascorso qualche ora di sano sport insieme ai propri beniamini.
A margine della serata il direttore sportivo dell’Orlandina Giuseppe Sindoni ad Antenna del Mediterraneo ha promosso a pieni voti l’iniziativa che ha permesso alla squadra che sta portando in alto il nome della Sicilia in serie A una capillare diffusione del proprio nome anche fuori dai confini canonici della città di Capo d’Orlando.

I giocatori dell'Orlandina distribuiscono gadget al PalaTorre di Torrenova

“Si è trattato di un bell’evento, fa piacere venire qui a Torrenova così come successo lo scorso anno per una manifestazione simile quando ci sentimmo praticamente a casa. E’ importante veicolare il nome dell’Orlandina anche fuor da Capo d’Orlando perchè un palcoscenico come la serie A di certo merita un bacino d’utenza che vada oltre la nostra città”.
La Coppa dell’Autonomia non sarà l’unica iniziativa extra cestistica che vedrà protagonista l’Orlandina. Il giovane dirigente biancoazzurro annuncia le prossime novità in cantiere.
“Ci sono tante iniziative che abbiamo fatto ed altre che sono in agenda che ci permettono di promuovere al meglio questo sogno che stiamo vivendo tutti assieme. Credo che il progetto “Giganti” che ci vedrà inseriti nel sociale e presentato tra pochi mesi sarà molto interessante”.
Nel frattempo la prima squadra non si distrae dai suoi impegni che la vedranno domenica giocare sul campo di Pesaro ed ha svolto un allenamento alternativo in uno scrimmage amichevole con la Viola Reggio Calabria, formazione militante in A2 Silver. Per la cronaca la gara è terminata 92-78 per i paladini che hanno dato lo strappo decisivo al match nel terzo quarto. Hunt e Freeman hanno concluso la gara come migliori marcatori con 16 punti, la guarda è stata addirittura impeccabile dall’arco (4/4). Ben sei i giocatori dell’Orlandina che hanno chiuso in doppia cifra, dato che, nonostante la gara non fosse altro che un allenamento, permette a coach Griccioli di guardare al prossimo impegno di campionato con fiducia.
“Abbiamo sostituito l’allenamento con una partita amichevole dato il numero ridotto di giocatori a disposizione – ha commentato a fine scrimmage l’allenatore senese dell’Orlandina – ed è stato a mio parere molto utile perché abbiamo tenuto alto il ritmo di gioco e l’intensità dell’allenamento. La partitella è stata un’ottima alternativa al regolare allenamento e posso dire di essere soddisfatto del lavoro svolto in preparazione alla gara di domenica”.

Orlandina Basket – Viola Reggio Calabria 92-78
Parziali: 24-15; 24-27; 26-10
Orlandina Basket: Pecile 13, Freeman 16, Burgess 11, Archie 13, Hunt 16, Basile 5, Soragna 11, Karavdic 7, Strati, Marisi ne. All.: Griccioli
Viola Reggio Calabria: Ammannato 2, Casini 7, Deloach 20, Lupusor 5, Rezzano 11, Rossi 8, Rush 17, Spera 8. All.: Benedetto.

Freeman riceve la Coppa dell'Autonomia torrenovese

fonte articolo Messina Sportiva

L’Orlandina ha spezzato il sortilegio. La prima vittoria in campionato infonde serenità

L’Orlandina ha spezzato il sortilegio. La prima vittoria in campionato infonde serenitàLe scene di festa arrivate direttamente dal PalaRadi rimarranno scolpite nella mente della nutrita rappresentanza di tifosi paladini presenti sugli spalti e degli altrettanti, trepidanti, rimasti in Sicilia con la speranza di poter festeggiare, come poi è successo, il primo sorriso stagionale. In un torneo caratterizzato in questo avvio magari da una minore luminosità tecnica ma da un deciso equilibrio, solo la Dinamo Sassari è a punteggio pieno in graduatoria dopo quattro turni, per capitan Soragna e compagni l’essersi sbloccati in trasferta sul campo di una Vanoli, squadra che pregustava la terza affermazione consecutiva è un chiaro messaggio di reale competitività e credibilità inferto alle avversarie. Continua a leggere

Un’Upea mai doma è sconfitta a Verona

Un’Upea mai doma è sconfitta a VeronaL’Orlandina non riesce a far suo il match del PalaOlimpia contro la Tezenis Verona ed è sconfitta per 86-82 nel finale dopo aver condotto la gara ed esser stata avanti anche di 11 lunghezze.
Iniziano forte i padroni di casa con i piazzati di Boscagin e Taylor dall’angolo e coach Pozzecco chiama time-out sul 6-0 dopo 2’ 30’’. La scelta sortisce l’effetto sperato: Archie realizza dall’arco, Portannese prima concretizza il recupero di Soragna, poi piazza una bomba e Capo dopo 4’ è avanti (6-8). Marco Portannese è l’assoluto protagonista del primo quarto dei paladini, serve assist, conquista rimbalzi e mette a segno 10 punti. Dopo 9’ minuti l’Upea è sul +8 ed è ora Ramagli a chiamare time-out. Alla prima sirena è 17-25 per gli ospiti.
Apre il secondo quarto l’esperto Carraretto dall’arco che ne mette 5 di fila riportando a distanza di un possesso la Tezenis (22-25). Capo d’Orlando è spinta da Mays che prende il rimbalzo in difesa e serve Archie per la schiacciata poderosa. Sono tanti i falli fischiati dalla terna, così le due squadre sono già in bonus. Ai liberi si presenta Nicevic, fa 2/2 e Orlandina è sul +10 (27-37). Mini break di Verona che si porta sul -5, ma Mays e Soragna da fuori sono due cecchini. Si va all’intervallo sul +7 per l’Upea (35-42). Continua a leggere

Orlandina-Barcellona, il derby in diretta su Antenna del Mediterraneo ed anche in streaming sul web

palafantozziOrlandina Basket comunica che dalle 20.30 di questa sera si potrà seguire la diretta video della gara Upea Capo d’Orlando-Sigma Barcellona realizzata dall’emittente televisiva Antenna del Mediterraneo anche sul web nel canale video di LiveStreaming di Radio DOC e sul sito di Antenna del Mediterraneo. Continua a leggere