Meetup “Barcellona in Movimento” inaccettabile non valorizzare il ruolo delle Donne

Il meetup “Barcellona in Movimento”, gruppo di attivisti che si ispirano ai valori del movimento5stelle da sempre attivo sul territorio Barcellonese, sente il dovere di rendere pubblica una grave mancanza che affligge la Giunta Comunale di Barcellona P.G.
Infatti, in base a quanto prevede la legge n. 56/2014 all’art. 1, c. 137, nelle giunte dei Comuni con una popolazione superiore a 3.000 abitanti, nessuno dei due sessi può essere rappresentato in misura inferiore al 40% con arrotondamento aritmetico. Concetto più volte ribadito da una pluralità di Sentenze dei Giudici Amministrativi, tra le più importanti sicuramente quelle del Consiglio di Stato, Sez. V, del 03/02/2016, n. 406 e quella del Tar Calabria, Catanzaro, Sez. II, 29 maggio 2017, n. 867, che hanno annullato i decreti di nomina e le relative delibere per violazione dell’art. 1 comma 137, della Legge n. 56/2014, dell’art. 51 Cost. e degli art. 6 e 46 del D.Lgs. n. 267/2000, in quanto non era stata assicurata la presenza in Giunta di assessori donna per la percentuale prevista dalla legge. Pertanto i Comuni con una popolazione superiore ai 3.000 abitanti in base a quanto previsto dalla legge sono obbligati a rispettare la percentuale minima di rappresentanza di genere al fine di garantire il rispetto dei principi di uguaglianza, parità dei sessi e di reciproche pari opportunità. Inoltre, la normativa stabilisce che nel computo della percentuale, si deve tenere conto anche del Sindaco, in quanto componente della Giunta come chiarito anche dal Ministero degli Interni con circolare n. 6508 del 24 aprile 2014.

Da quanto disposto dalle normative vigenti a parere del meetup “Barcellona in Movimento” emerge chiaramente che la composizione attuale della Giunta Comunale di Barcellona P.G. non è conforme al dettame normativo in quanto in una giunta formata dal Sindaco e da 6 Assessori, per un totale di 7 componenti, soltanto una donna ricopre il ruolo di Assessore, mentre in base a quanto stabilito dalla legge 56/2014 la Giunta del Comune di Barcellona dovrebbe avere al suo interno 3 donne come componenti.
Il meetup “Barcellona in Movimento” ritiene ciò inaccettabile in una società moderna sempre più aperta a valorizzare il ruolo delle Donne, che dovrebbero essere maggiormente coinvolte nella gestione della cosa pubblica. A tutti i politici locali andrebbe ricordato che le lotte per riconoscere i diritti a tutti i cittadini non dovrebbero essere fatte solo a parole ma con i fatti e nel rispetto delle leggi.

Precedente Taglio dei vitalizi Pioggia di ricorsi Successivo QUARTA EDIZIONE DEL PREMIO NAZIONALE ED INTERNAZIONALE DI POESIA GRAZIELLA CAMPAGNA "VITTIMA DI MAFIA"