Tortine assortite,Torta alle mele e Torta della nonna richiamati per rischio fisico distribuiti dai supermercati Lidl Italia Srl

Tortine assortite,Torta alle mele e Torta della nonna richiamati per rischio fisico. Sono tantissimi i ritiri di dolci dal mercato. L’allerta del Ministero della salute dei prodotti da non consumare                                                                                                                                   

Ancora sono tantissimi i ritiri di dolci. Il Ministero della Salute indica anche oggi altri prodotti da non consumare continuando così i ritiri dal mercato dei prodotti della ditta Stabinger e distribuiti dai supermercati Lidl Italia Srl per la possibile presenza di frammenti metallici. Per lo stesso motivo, Lidl ha richiamato la tortina della nonna e la tortina alle mele vendute con il marchio dell’insegna Milbona in confezione da 300 g. In questo caso il lotto è caratterizzato dalla scadenza dal 24/02/2018 al 06/03/2018. Tutte  i prodotti di pasticceria richiamati sono prodotti da Stabinger nello stabilimento di via Anderter 11 a Sesto, in provincia di Bolzano. La problematica riscontrata, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”, sarebbe stata causata da possibile presenza di prodotti metallici all’interno dei dolci per via dell’utilizzo di alcuni grassi vegetali utilizzati nella produzione dei prodotti. Con una nota il Ministero della salute ha evidenziato sul sito nella pagina dedicata alle allerte alimentari nella sezione “Avvisi di sicurezza”, tutti i prodotti richiamati.

Lecce, 21 febbraio 2018                                                                                                                                                                                      

Giovanni D’AGATA

Mediaset Lavora con noi: selezioni e casting

Vi piacerebbe lavorare in Mediaset?

Il noto Gruppo controllato dalla famiglia Berlusconi offre interessanti opportunità di lavoro in televisione, sia negli studi e che negli uffici dell’azienda. Sono aperti anche nuovi casting per partecipare ai programmi televisivi.

Ecco le selezioni attive e come candidarsi.

IL GRUPPO

Mediaset SpA è un’azienda privata italiana, attiva nell’ambito dei media e della comunicazione. Opera nella produzione e distribuzione televisiva in libera visione (free to air, FTA) e a pagamento (pay-tv e pay per view), nella comunicazione pubblicitaria, nella produzione e distribuzione cinematografica e multimediale, e in altri settori. Il Gruppo nasce nel 1978, quando Silvio Berlusconi inaugura una Tv locale di nome Telemilano che, due anni dopo, prende il nome di Canale 5 e inizia le trasmissioni su tutto il territorio nazionale. Oggi è una multinazionale, con filiali soprattutto in Spagna, quotata alla Borsa Italiana. Mediaset ha sede principale a Cologno Monzese e Segrate, presso Milano, e a Roma. Conta circa 5.519 collaboratori e vede, come azionista di maggioranza, la holding Fininvest,presieduta da Marina Berlusconi. Continua a leggere

BEPPE GRILLO in “Insomnia” 11 aprile Ragusa / 12 aprile Palermo

11 aprile RAGUSA Teatro Tenda

12 aprile PALERMO Teatro Golden

Due esclusive date in Sicilia (11 aprile a Ragusa, Teatro Tenda ore 21; 12 aprile a Palermo Teatro Golden ore 21), per il nuovo spettacolo di BEPPE GRILLO dal titolo “Insomnia”: l’insonnia che tormenta Grillo da 40 anni, che lo porta a farsi domande scomode, a interrogarsi sull’ovvio e a trovare risposte azzardate, a diventare il personaggio che tutti conosciamo, raccontata in un work in progress creativo. Con l’organizzazione firmata da Puntoeacapo e la direzione artistica di Nuccio La Ferlita. Continua a leggere

LELLO ANALFINO & TINTURIA SU RAI 5 PROTAGONISTI DI “VARIAZIONI SUL TEMA” CON GEGE’ TELESFORO

Mercoledì 21 FEBBRAIO, ORE 22:30 – RAI 5
La band siciliana più amata di sempre DOMANI 21 FEBBRAIO ORE 22.30 SU RAI 5 sarà protagonista della prossima puntata di “Variazioni sul tema” il magazine musicale condotto da GeGè Telesforo.

Non anticipano molto, se non che il leader della band Lello Analfino si rivolgerà a Telesforo per avere delle dritte su come fare concerti in tutta Italia. Continua a leggere

Prodotti per la casa più tossici delle sigarette?

Prodotti per la casa più tossici delle sigarette? Secondo uno studio norvegese, i prodotti più aggressivi ed alcuni spray per la casa sarebbero dannosi per i nostri polmoni quanto il fumo di un pacchetto di sigarette al giorno

Uno studio dell’Università di Bergen, in Norvegia, ha dimostrato che l’uso regolare di determinati prodotti domestici sarebbe estremamente dannoso per i nostri polmoni. La ricerca ha riguardato più di 6.000 persone per 20 anni Continua a leggere

Nicole e la morte in ambulanza: Mancanza di posti letto. “Grave sofferenza acuta fetale”

È morta per un “arresto irreversibile delle funzioni vitali consecutivo a grave sofferenza acuta fetale” la piccola Nicole, la neonata deceduta il 12 febbraio 2017 poche ore dopo la nascita avvenuta nella clinica Gibiino di Catania mentre era in ambulanza diretta a Ragusa per la mancanza di posti letto nell’Unita’ di terapia intensiva neonatale negli ospedali del capoluogo etneo e a Siracusa. I tre periti medico legale nominati dalla Procura di Catania hanno confermato la loro relazione in aula nel processo davanti alla prima sezione penale del Tribunale monocratico, presieduta da Giuseppina Montuori, in cui sono imputati la ginecologa Maria Ausilia Palermo, difesa dall’avvocato Paolo Spanti, il neonatologo Antonio Di Pasquale, rappresentato dal penalista Walter Rapisarda, e l’anestesista Giovanni Gibiino, difeso dall’avocato Piero Granata, per omicidio colposo; l’ostetrica Valentina Spano’ difesa dall’avvocato Carmelo Peluso, per false attestazioni. Secondo il medico legale Giuseppe Ragazzi, la ginecologa Claudia Giuffrida e la neonatologa Eloisa Gitto la piccola “prima della partenza era in condizioni cliniche terminali”. Le sue condizioni si sarebbero aggravate alcune ora prima del parto e sarebbe stato necessario attuare un cesareo immediato vista la “sofferenza di Nicole”. Nel procedimento sono otto le parti civili ammesse: i genitori, i nonni materni e paterni, l’assessorato regionale alla Sanità e la casa di cura. I legali dei familiari di Nicole, gli avvocati Michele Ragonese e Mary Chiaromonte, hanno citato in giudizio la clinica, cosi’ la casa di cura, assistita dal penalista Tommaso Tamburino, e’ presente nel procedimento con un doppio ruolo: di parte lesa e parte civile. Le indagini della squadra mobile della Questura e della sezione Polizia giudiziaria della Procura sono state coordinate dal procuratore Carmelo Zuccaro e dai sostituti Alessandra Tasciotti e Angelo Brugaletta. La prossima udienza è stata fissata per il 26 marzo con la deposizione dei periti nominati dai familiari della piccola Nicole. (ANSA).

gli Ottomani ci provano..

Poche ore fa la Turchia ha minacciato la Siria per l’invio di truppe governative ad Afrin su “pressante” richiesta delle “autorità” curde,timorose di essere spazzate via dal secondo esercito della Nato…

.

il rischio non è di poco conto,attualmente Erdogan si può permettere interventi militari di peso mentre Assad subisce attacchi esterni da più parti e le valorosissime truppe siriane (con alleati) corrono a destra e sinistra per tamponare e,tutto sommato,riconquistare terreno.
Non so sia una scelta saggia aiutare i curdi,sedotti ed abbandonati dai protettori americani che,grazie a loro, hanno posizionato basi militari in Siria (con violazione di tutte le norme del diritto internazionale)…personalmente li avrei lasciati ad ammazzarsi con i turchi,ma non sono certo io a decidere e neppure a suggerire..
Vedremo cosa accadrà,il conflitto rischia ogni giorno di deflagrare ed i media italiani lo ignorano volutamente perché curdi e “ribelli”,loro protetti materiali e mediatici,le stanno buscando… ma una cosa è incontrovertibile : Afrin (e tutto il resto del paese occupato da terroristi) è territorio siriano, è Damasco a doverla avere sotto controllo..non certo Ankara,né (tantomeno) Washington !!

Continua a leggere

Messina, l’inchiesta di Barcellona: “Così l’assessore si appropriò di una piazza”

Angelo Coppolino avrebbe addirittura fatto ripavimentare uno spazio pubblico. Nell’indagine è stato imposto il divieto di dimora al sindaco

Suolo pubblico usato come proprietà privata e non da un cittadino qualsiasi ma da un assessore che bypassa qualsiasi tipo di autorizzazione, forte – secondo gli investigatori – di un’amministrazione connivente e dell’appoggio del sindaco: “Non un ente di servizio pubblico, ma una istituzione a loro completa disposizione”. È questo che raccontano le 130 pagine dell’ordinanza del gip, Fabio Gugliotta, che ha portato in carcere l’ex assessore Angelo Coppolino e portato al divieti di dimora per il sindaco Roberto Materia nel Comune che amministra, Barcellona Pozzo di Gotto. Coppolino e Materia sono coinvolti nell’indagine con altri sei funzionari comunali, compreso segretario comunale e vice comandante della Municipale. Continua a leggere

Resto al Sud – come presentare domanda di finanziamento

Dopo il Regolamento che ha individuato i criteri di accesso alle agevolazioni Resto al Sud, il termine iniziale per la presentazione delle domande di aiuto da parte dei giovani interessati ad avviare un’attività imprenditoriale nelle Regioni del Mezzogiorno è stato fissato al 15 gennaio 2018.

> Finanziamenti Nuove Imprese a Tasso Zero – 190 milioni per startup giovanili e femminili

A chi si rivolge Resto al Sud
La misura Resto al Sud è dedicata ai soggetti di età compresa tra i 18 e i 35 anni che al momento della presentazione della domanda:

siano residenti nelle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia Continua a leggere

PON Scuola – contributi MIUR per Sport in classe

Il Ministero dell’Istruzione lancia un bando per potenziare il progetto Sport in classe nelle scuole primarie e avvicinare studentesse e studenti all’attività motoria.

Cosa finanzia il bando

L’obiettivo dell’avviso è valorizzare le competenze legate all’attività motoria e sportiva nella scuola primaria, così da promuovere stili di vita salutari, favorire l’inclusione sociale e il pieno sviluppo del potenziale degli studenti.

I progetti, finanziati nell’ambito della Sotto Azione 10.2.2.A “Competenze di base” del PON Scuola, consistono in moduli formativi della durata di 60 ore, attivabili già a partire dall’anno scolastico 2017-2018.

I destinatari delle attività sono gruppi di 15/20 studentesse e studenti frequentanti le classi 1ª, 2ª e 3ª delle scuole ammesse, guidati da un tutor scolastico e da un tutor sportivo esterno, capace di fornire supporto organizzativo, metodologico e didattico.

Chi può richiedere i contributi

L’avviso è rivolto alle istituzioni scolastiche statali del primo ciclo di istruzione (scuole primarie) appartenenti alle regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Ciascuna scuola primaria potrà proporre un solo modulo dell’importo massimo di 7.764 euro e le singole spese sostenute saranno finanziate secondo la metodologia dei costi standard.

Le candidature potranno essere presentate a partire dalle ore 10.00 del 20 febbraio 2018 e fino alle ore 15.00 del 27 marzo 2018, mentre la trasmissione dei piani firmati digitalmente dovrà avvenire tra le ore 10.00 del 29 marzo 2018 e le ore 15.00 del 6 aprile 2018.

fonte link https://www.fasi.biz/it/notizie/in-evidenza/17828-pon-scuola-contributi-miur-per-sport-in-classe.html?lang=it-IT