TUTTI I DETTAGLI – BARCELLONA, DIVIETO DI DIMORA PER IL SINDACO. ARRESTATO L’EX ASSESSORE COPPOLINO. OBBLIGO DI DIMORA A SANTA TERESA PER SANTI ALLIGO: Misure cautelari a carico di amministratori del Comune di Barcellona Pozzo di Gotto

In carcere da stamattina l’ex assessore allo Sport di Barcellona Pozzo di Gotto, Angelo Coppolino, e altre sette persone tra amministratori e funzionari del Comune sottoposte a misure cautelari per concussione, abusivismo e falso. L’indagine ha avuto inizio nel 2016, dopo una segnalazione anonima sui lavori di ristrutturazione di un B&B e del ristorante di fronte. Entrambi riconducibili all’ex assessore, costretto a dimettersi dopo che furono rese note le indagini a suo carico e il sequestro dei due locali. “A Coppolino va l’apprezzamento per il senso delle istituzioni dimostrato e per l’attività svolta come assessore, con passione e spirito di servizio”, aveva accolto così le dimissioni del suo assessore, il sindaco Roberto Materia.

L’indagine, già nota nel 2016, riguarda lavori completamente abusivi in pieno centro storico proprio alle spalle del Palazzo comunale, realizzati grazie alle coperture dell’ufficio tecnico, dell’ufficio abusivismo e sanatorie. Questo è quanto è emerso dalle indagini della polizia di Barcellona, coordinate dal pm Matteo De Micheli. Dall’alba di stamattina l’esecuzione delle misure. Continua a leggere

Messina, la “scuola degli orrori” sui Nebrodi: per il giudice non è maltrattamento

Il gup di Patti ha deciso il non luogo a procedere nei confronti di una maestra. Ora il pm potrebbe contestare il reato più lieve di abuso dei mezzi di correzione o di disciplina

Il gup di Patti ha deciso il non luogo a procedere perchè il fatto non sussiste nei confronti di una maestra imputata in concorso con altre tre insegnanti, con l’accusa di maltrattamenti fisici e morali ai danni degli alunni di una classe sui Nebrodi. Il magistrato ha accolto la tesi difensiva eccepita dal legale Benedetto Ricciardi, e ha ritenuto non ascrivibile il reato di maltrattamenti pe la maestra e ha disposto la trasmissione degli atti al pm, affinchè si proceda eventualmente per il reato più lieve di abuso dei mezzi di correzione o di disciplina. La vicenda risale allo scorso maggio, quando le insegnanti, furono raggiunte dalle misure interdittive di sospensione dal servizio. A motivare il provvedimento le immagini delle telecamere installate

A condurre le indagini fu il commissariato di Sant’Agata Militello, che installò all’interno della scuola alcune telecamere nascoste. Il video documentava i presunti maltrattamenti. E nelle intercettazioni si sentivano le maestre apostrofare i bambini: “Sei una capra, un ritardato mentale, un cretino…”

dai poliziotti all’interno della scuola dove si vedevano alcuni alunni che venivano malmenati e insultati.

Messina, sui Nebrodi la scuola degli orrori: bambini picchiati e insultati dalle maestre

Lo studente disabile parla ai giudici. “Vi racconto i miei diritti negati a scuola”

All’inaugurazione dell’anno giudiziario la testimonianza di un giovane: “Perché si deve pagare il ricorso al tribunale per veder riconosciuto ciò che ci spetta?”

Si presenta, nella grande aula della corte d’appello di Palermo: “Mi chiamo Manuel Lacerati e frequento il quarto anno dell’istituto Einaudi di Palermo. In questi anni ho frequentato sempre con molto interesse le lezioni a scuola, aiutato da tutti gli insegnanti e anche dai compagni di classe”. Quest’anno, per la prima volta, ci sono anche gli studenti all’inaugurazione dell’anno giudiziario. Manuel parla del suo diritto allo studio, spesso ribadito dalle sentenze dei giudici. Continua a leggere

Messina, parla il superteste: “Così distribuivo pacchi della spesa per fare eleggere Francantonio Genovese”

Giuseppe Pernicone, che ha patteggiato una condanna nell’inchiesta che riguarda il parlamentare forzista, rende dichiarazioni spontanee. Accuse anche al cognato, Franco Rinaldi, che si candiderà alle Politiche

“Pacchi della spesa per le campagna elettorale del 2012 e del 2013 per conto di Francantonio GenoveseFranco Rinaldi e Paolo David“. Lo ha detto oggi fornendo dichiarazioni spontanee Giuseppe Pernicone, già condannato assieme al padre, con patteggiamento, per associazione finalizzata alla corruzione elettorale e al voto di scambio in concorso in compagnia – tra gli altri – di Paolo David, Francantonio Genovese e Franco Rinaldi. Rinaldi è dato per candidato certo nelle liste di Forza Italia, mentre Genovese è in procinto di ritirarsi dalla politica: a novembre, però, suo figlio Luigi è stato eletto all’Ars. Continua a leggere

OPERAZIONE GOTHA 7: IL PIZZO SU UNA MEGA VINCITA ALLA SLOT MACHINE. L’AVVERTIMENTO: DUE BOTTIGLIE INCENDIARIE CON CARTUCCE DA FUCILE

Barcellona – Ogni occasione era buona per imporre il “pizzo”. Persino una vincita di 500 mila euro realizzata il 16 settembre del 2011 ad una “slot machine” installata nel punto “Snai di via Del Mare di Barcellona da due giovani del luogo, fatto riportato anche dai giornali e televisioni perché i vincitori per l’eccessivo entusiasmo non hanno saputo tenere riservata la vittoria, è stata “tassata” dal gruppo mafioso che con le estorsioni spaziava da un settore merceologico all’altro. I due giovani vincitori, Giuseppe Bonina e Salvatore Cutropia premiati dalla “slot machine” con la vincita record di ben 500 mila euro

Continua a leggere

La quiete dopo la tempesta: dimagrire in 5 mosse

5 facili esercizi per riprendere la forma con poca fatica, dopo le abbuffate natalizie.

Happy New Year pancetta e rotolini! Dopo le feste è il momento dei buoni propositi, il più abusato di tutti è sicuramente quello di perdere i chili acquistati nelle lunghe abbuffate natalizie, con l’impegno e la costanza che nemmeno Federica Pellegrini alle Olimpiadi potrebbe eguagliare, o semplicemente i chili zavorra di una vita. Ebbene, tenetevi stretti, per entrambe le opzioni, la cura esiste: dieta e palestra. Continua a leggere

LA MUSICA CLASSICA A PIRAINO ACCOMPAGNA L’ARRIVO DEL 2018

Le note della musica classica daranno il benvenuto al nuovo anno, al Palacultura “Don Puglisi”, a Gliaca di Piraino, che dopo aver visto la riapertura dei locali con il cinema, proprio prima delle festività natalizie, riapre ora i battenti anche alla musica di livello con il bellissimo concerto, diretto dal maestro Calogero LO IACONO.

Infatti nel pomeriggio del prossimo 5 gennaio, dalle ore 19, andrà in scena il primo “Concerto di Capodanno 2018″ proposto dalla Scuola Civica di musica “Mario Aspa” di Piraino e dalla Popular Symphonic Band di S. Stefano di Camastra che presenteranno il concerto di musica classica suonando pezzi di Johann Strauss. Continua a leggere

MEF – fondi per imprese e famiglie a rischio usura

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze mette a disposizione 27 milioni di euro a valere sul Fondo di prevenzione dell’usura destinati alle imprese e alle famiglie italiane maggiormente a rischio. Un’attenzione particolare è riservata alle popolazioni colpite dal sisma del Centro Italia.

Le risorse del Fondo, istituito dalla legge 108 del 1996 presso il Dipartimento del Tesoro, sono state erogate a 112 Confidi (consorzi di imprese) e 36 tra Associazioni e Fondazioni del Terzo settore che potranno cosi fornire garanzie per prestiti a imprese e famiglie in difficoltà economica e a rischio di diventare preda degli usurai. Continua a leggere