Torna sorsi d’estate. A Salina una cena a 4 mani per brindare all’estate

535a5d82-8df2-4eb3-9ee0-2925bf531b0fL’isola di Salina sarà lo straordinario scenario che darà il via a sorsi d’estate, l’iniziativa ideata dall’Azienda Agricola G. Milazzo per offrire ai tanti appassionati di bollicine Metodo Classico la possibilità di vivere un’estate all’insegna del bere bene e del divertimento.

Dal 21 giugno al 31 luglio l’azienda di Campobello di Licata proporrà il suo spumate Metodo Classico dosaggio zero rosé d.zero nei luoghi più suggestivi e nelle location più esclusive.

5bc56fc6-7d69-4955-bb2a-7e63cd9216e9Alle Eolie, presso il ristorante Signum di Salina saranno due grandi chef stellati a dare il via con una esclusiva cena a quattro mani alla terza edizione di sorsi d’estate.

Lunedì 27 giugno, dopo un aperitivo nella suggestiva terrazza sul mare del Signum, Martina Caruso e Pino Cuttaia delizieranno i palati di appassionati e gourmet in una esclusiva cena in cui si potranno assaggiare i grandi classici dei due chef che hanno consentito loro di raggiugnere i più importanti risultati: la Nuvola di mozzarella, L’assoluto di triglia, Il raviolo di calamaro, il gelato al cappero e tanto altro.

“Con questa iniziativa vogliamo coniugare la spensieratezza dell’estate al bere bene. Abbiamo selezionato i migliori ristoranti e le location più esclusive per proporre le eleganti bollicine del d.zero”. A spiegarlo Giuseppina Milazzo, titolare dell’Azienda Agricola G. Milazzo.

5dfca3ab-a163-434b-9b43-1815719b5282“Il d.Zero rappresenta la conferma di una sfida vinta: l’aver realizzato un dosaggio zero, la più coraggiosa sfida enologica nel campo della spumantizzazione. Il d.Zero è un pas dosè: un metodo classico senza l’aggiunta di zuccheri nella liqueur d’expedition”.

“Il dosaggio zero – dichiara Giuseppina Milazzo – rappresenta una rarità: è un prodotto dedicato ad esperti ed appassionati, non tutte le maison, famose per gli spumanti lo realizzano, nel nostro caso si tratta di un prodotto unico, perché realizzarlo così a sud”.

“Il grande successo delle prime due edizioni di sorsi d’estate ci ha permesso di riproporre ed ampliare l’iniziativa con tante novità importanti ed il coinvolgimento di locali di diverse città, in cui gli appassionati di spumante metodo classico potranno idealmente brindare sin dal primo giorno d’estate”.

Il d.zero è il frutto di oltre cinque anni di sperimentazioni per cui l’azienda si avvale della consulenza esperta dell’enologo Cesare Ferrari, che ha messo a disposizione la sua esperienza pluriennale, fondamentale per ottenere il meglio dalle uve per la spumantizzazione, e della preziosa consulenza dell’agronomo Pierluigi Donna e dell’enologo Angelo Divittini.

d.Zero è un rosato, ottenuto da uve Inzolia Rosa e Chardonnay coltivate metodi tradizionali, nel massimo rispetto dell’ambiente, con l’esclusione di sostanze chimiche e di sintesi a conferma di una scelta che fa dell’Azienda Agricola G. Milazzo un’azienda all’avanguardia nella sostenibilità ambientale.

Saranno tante le occasioni per vivere un’estate spumeggiante con le eleganti bollicine Metodo Classico del d.zero.

A Licata dal 25 giugno, tutti i sabato, presso uovodisepia, la dispensa di Pino Cuttaia si potranno degustare le arancine gourmet dello chef licatese in abbinamento al d.zero.

Fino al 31 luglio saranno numerosi gli eventi che verranno organizzati in tutta la Sicilia: A Siracusa presso il Grand Hotel Minareto; presso il Ristorante Primafila: uno dei locali più raffinati della provincia di Palermo, situato a pochi metri dal porto di Terrasini; a Pozzallo presso l’Enoteca Sapori Doc, a pochi passi dalla settecentesca e maestosa Torre di Cabrera, principale monumento storico della cittadina; presso il Ristorante Kentia al Trappitu, con il suo ambiente raffinato ed elegante e il servizio avvolto dalla magia e la tranquillità di Cefalù con i suoi meravigliosi tramonti.

L’Azienda Agricola G. Milazzo –Terre della Baronia produce i propri vini esclusivamente con le uve dei suoi 75 ettari di vigneti, posti tra le colline a NordEst di Campobello di Licata, in provincia di Agrigento, a quote intorno ai 400 metri di altitudine.

Grazie ad un terroir particolarmente vocato per la coltivazione della vite, nel pieno rispetto dei ritmi della natura, in regime di agricoltura biologica, si raccolgono uve dense di note aromatiche, che danno vita a vini rossi di grande carattere, bianchi di persistente profumo e spumanti metodo classico dalla forte personalità.

Solo raccolta manuale, rigoroso controllo delle temperature per una perfetta fermentazione, un’equilibrata armonia tra passaggio in acciaio e maturazione in barriques di legni pregiati, fino all’affinamento in bottiglia nelle  innovative cantine dell’Azienda Agricola Milazzo nel cuore delle Terre della Baronia. Un palmarès internazionale che non ha eguali nei più importanti concorsi europei, dal 1994 fino ad oggi.

Precedente Talking Tom Jetski: il gatto parlante in una nuova avventura acquatica Successivo Capo d'Orlando Sicily - Bellissimo appartamento a due passi dal mare, ammessi animali domestici.